10 serie Tv sulla musica

0
Share

Anno nuovo, serie Tv nuova? Se proprio non vi va di uscire, ecco i nostri suggerimenti.

Punk

Fonte foto: www.dw.com

Più che una serie TV, si tratta di un documentario diviso in quattro parti dedicato alla musica Punk. Ci saranno interviste, contributi e materiale storico che testimonieranno e spiegheranno l’importanza di questo genere musicale sul contesto storico e politico, e la sua influenza sulle generazioni dell’epoca e su quelle future. A questo progetto parteciperanno personaggi come Dave Grohl, Flea e Duff McKagan, bassista dei Guns N’ Roses.

Empire

Fonte foto: www.televisionando.it

Lotte familiari all’interno di un’enorme casa discografica, strategie, tradimenti, gelosie, potere. Condite questi ingredienti in salsa Hip Pop, mescolate il tutto con un po’ di R’n’B ed otterrete la serie Tv ideata da Lee Daniels e Danny Strong per l’emittente Fox. La colonna sonora è infarcita di artisti del calibro di Mary J Blige, Alicia Keys e Timbaland.

Mozart in the Jungle

Fonte foto: www.lavocedinewyork.com

Ispirato al libro di Blair Tindall, oboista della New York Philharmonic, questa serie racconta la vita eccentrica e le bizzarrie di Rodrigo De Souza, interpretato da Gael Garcìa Bernal. Rodrigo è un eccentrico e vulcanico direttore di orchestra, che conduce una vita quanto meno poco regolare, e sfata il luogo comune che il mondo che ruota attorno alla musica classica sia noioso. Tutt’altro: è davvero rock!

Vinyl

Fonte foto: www.ilfattoquotidiano.it

Se amate il rock anni 70, con tutte le sue esagerazioni e le sue sfumature, non potete perdervi questa serie. Prodotta da Mick Jagger e Martin Scorzese, potrete immergervi nell’atmosfera di New York di quegli anni, con eccentrici personaggi con comportamenti ben al di sopra delle righe. La trama narra le vicende professionali e sentimentali di Richie Finestra, fondatore e presidente dell’etichetta American Century Records, e del suo amore per la musica.

Fame – Saranno Famosi

Fonte foto: http://curiosando708090.altervista.org/

La capostipite di tutte le serie tv fondate sulla musica. Basata sull’omonimo film di Alan Parker, è andata in onda dal 1982 al 1987, e ci racconta la storia di studenti ed insegnanti della New York School of the Performing Arts. Danza, musica, coreografie, vicende sentimentali e sogni: il tutto circa vent’anni prima di Maria de Filippi.

Adrian

Fonte foto: altrospettacolo.it

In un futuro post-apocalittico, c’è un orologiaio che cerca di combattere il grigiore di un popolo costretto all’omologazione da un potere corrotto e malvagio. Questa serie è il risultato di sette anni di lavoro, sotto la direzione di Adriano Celentano. Alla realizzazione di questo progetto hanno partecipato il fumettista Milo Manara, il musicista Nicola Piovani, premio oscar per le musiche de “La vita è bella”, e dello scritto Alessandro Baricco.

The Get Down

Fonte foto: www.nypl.org

Bronx, 1977. Giovani ragazzi di strada passano le loro giornate tra hip pop, danza, e bombolette spray. La musica è l’unica via di salvezza. I protagonisti sono Mylene, che vuole diventare una cantante, ma guarda un po’ il padre non vuole, ed Ezekiel, che cerca di imporsi nel mondo dei DJ di New York. In un sottofondo di criminalità e delinquenza, riusciranno questi giovani a riscattare il Bronx e realizzare i loro sogni?

Glee

Fonte foto: www.blogdicultura.it

Questa serie, che doveva inizialmente essere una film, ha una colonna sonora che ha riscosso un successo mondiale, con 36 milioni di singoli e 11 album venduti. Il professore di spagnolo della William McKinley High School, Will Schuester (interpretato da Matthew Morrison) vuole risollevare le sorti del Glee Club, il gruppo di canto e di ballo del liceo. Questa attività extra scolastica darà modo ai ragazzi della scuola di trovare una via di fuga dai loro problemi adolescenziali e dalle loro difficili situazioni personali.

Smash

Riuscirà Karen, giovane ragazza proveniente dall’Iowa, ad affermarsi ed imporsi nel mondo di Broadway? Provini, lotte, rivalità, conflitti, ed intrecci sentimentali fanno da cornice alle vicende della protagonista, contrapposta ad Ivy, attrice con più esperienza, ma anche maggiori agganci. Chi vincerà? Il talento e la musica o le raccomandazioni e le amicizie con le persone potenti?

Roadies

Stavolta siamo dall’altra parte del palco. Non dalla parte del pubblico, ma nel backstage, dove gli addetti ai lavori fanno in modo che gli spettacoli abbiano successo. La storia di questi eroi in penombra che lavorano in condizioni difficili, spinti dalla necessità di avere uno stipendio, ma anche dalla grande passione per la musica. Scritto e diretto da Cameron Crowe, dopo il grande successo di Almost Famous, il film autobiografico che racconta la storia del giovane William, che all’età di quindici anni decide di seguire il tour di una rock band, per fare delle recensioni per la rivista Rolling Stone.

Related Posts
Lascia un commento