La più grande Rock Band MAI esistita…

0
Share

Bohemian Rhapsody è stato un successo mondiale. Il film, che ripercorre la carriera dei Queen, dal primo incontro tra i componenti, fino al Live Aid a Wembley dell’86, ha incassato qualcosa come un miliardo di dollari a livello mondiale, e si è aggiudicato quattro premi Oscar, tra cui quello di miglior attore per Rami Malek.
La pellicola, diretta da Bryan Singer, ha avuto il grande merito di avvicinare i più giovani alle canzoni dei Queen, distogliendo la loro attenzione da sintetizzatori e autotune che sembrano oggi essere l’unico modo di fare musica. D’altro canto, il biopic ha ricevuto numerose critiche, sia per come ha affrontato la vita sentimentale di Freddie, sia per aver, secondo alcuni, modificato la realtà cronologica di alcuni eventi.
L’effetto mediatico scatenato dal film ha portato a galla una serie di aneddoti sulla vita dei componenti della band. Uno in particolare ha attirato la nostra attenzione, ed è stato svelato al New York Post da Rudi Dolezal, regista di “These Are The Days Of Our Lives”, nonché amico di Freddie. L’aneddoto in questione riguarda una possibilità che non si è mai avverata, un evento che avrebbe potuto rappresentare un capitolo molto importante della musica moderna.
La storia vuole che Freddie invitò Rudi per una festa privata, dove erano presenti anche Elton John e Rod Stewart. Durante questo party, nacque l’idea di formare una band. L’idea viene confermata dallo stesso Rod nella sua autobiografia.
“Parlammo della possibilità di formare un supergruppo composto da noi tre. Il nome che avevamo in mente era Nose, Teeth & Hair, una sorta di omaggio alle nostre peculiarità estetiche. L’idea era quella di presentarci vestiti come le Beverley Sisters. In qualche modo questo progetto non si realizzò mai, generando la più profonda e durevole lacuna della musica contemporanea” dice Rod Stewart.
Siamo quindi di fronte a una delle più grandi occasioni mancate dalla musica? Forse. Ma, d’altro canto, la storia non si fa con i se e con i ma. E se invece provassimo a farla? Cerchiamo di immaginare questo ipotetico universo parallelo, in cui le cose sono andate diversamente. Dunque: I Nose, Teeth & Hair cominciano la loro sfolgorante ascesa al successo, ma cosa sarebbe successo agli altri componenti dei Queen? Brian May avrebbe contattato Brian Adams, formando i The Brians? Oppure avrebbe puntato Robert Smith? Ma così facendo che fine avrebbero fatto i The Cure? Sicuramente Morrissey ne sarebbe stato felice, e avrebbe caldeggiato questa soluzione. Poi, John Deacon avrebbe chiamato Robert Plant, facendo sciogliere a sua volta i Led Zeppelin? Jimmy Page si sarebbe trovato senza cantante, a questo punto. Ce lo immaginiamo cercare sulle pagine gialle il numero di Sting.
Ipotesi bizzarre, affascinanti, ma anche pericolose. Perchè in questo mondo parallelo dovremmo fare sicuramente a meno di alcune canzoni dei Queen, e non solo.
Ma voi ve lo immaginate un mondo senza Under Pressure? No, dai!… Va bene così! In fondo, come dice il Candido di Voltaire, questo è il migliore dei mondi possibili.

Related Posts
Lascia un commento